The Interstitial Self: On Literature and Agamben’s Potentiality

  • P Bartoloni

Abstract

Partendo da una riflessione letterario-filosofica sulla differenza tra poesia e filosofia, e tra conoscenza e possesso, questo articolo propone una definizione del linguaggio letterario come framezzo. La medianità letteraria, che trova ampio riscontro in gran parte della letteratura moderna e contemporanea, viene qui affrontata e discussa attraverso il concetto di potenzialità e le modalità con cui questo concetto è stato interpretato in filosofia, con particolare riferimento al lavoro del filosofo italiano Giorgio Agamben.

This paper was originally published with the title “The Stanza of the Self: On Agamben’s Potentiality” in the special issue of the electronic journal Contretemps on Giorgio Agamben (2003).

Article text in English

Section
Articles

Journal Identifiers


eISSN: 2225-7039
print ISSN: 1012-2338