Gender-related ambiguity and stereotyping in English-Italian, Italian-English translation

  • D Bressan

Abstract

Le diverse strutture morfosintattiche dell’inglese e dell’italiano, sommate alla più lenta evoluzione di quest’ultimo nell’area del linguaggio sessuato rispetto al linguaggio sessuato del primo, rendono problematica, e a volte fuorviante, la traduzione di vocaboli e concetti dall’una all’altra lingua. Una serie di esempi tratti da testi di diverso genere dimostra il dilemma di chi deve tentare di rendere il più fedelmente possibile detti vocaboli e concetti, finendo sovente col deformare il significato del testo originale. Data la tradizionale
predominanza del genere maschile in italiano, il testo tradotto è spesso vittima dei pregiudizi e stereotipi di una società patriarcale a danno della presenza femminile, sia nella lingua che, subliminalmente, nella società.
Published
2014-08-18
Section
Articles

Journal Identifiers


eISSN: 2225-7039
print ISSN: 1012-2338