New Italian Languages

  • C Romeo

Abstract

Questo saggio analizza come, in Italia, le scrittrici migranti (e postmigranti) contemporanee stiano cambiando la lingua nazionale dall'interno. Scrivendo in italiano, queste autrici aspirano ad essere accettate come parte integrante del discorso nazionale italiano – socialmente, politicamente, culturalmente, artisticamente – ed inoltre vogliono che la cultura italiana sia pronta ad accettare e comprendere le differenze presenti all'interno di una presunta omogeneità. Al rapporto istituzionale instaurato dalla legge, che le classifica come “ospiti indesiderati”, rispondono attraverso i loro testi mettendo in discussione la nozione stessa di “italianità”. Se la condizione di scrittore è una strategia per acquistare autorità, questi artisti stanno rivendicando – e stanno ottenendo – il diritto di diventare soggetti (legali) presenti a pieno titolo all’interno della cultura italiana.
Section
Articles

Journal Identifiers


eISSN: 2225-7039
print ISSN: 1012-2338