“La destrezza di guardare oltre”: Close-up on the representation of women in Silvio Soldini’s le acrobate and pane e Tulipani

  • S Scarparo
  • M Tufano

Abstract

Questo saggio analizza il modo in cui Silvio Soldini rappresenta la donna nei film Le acrobate (1997) e Pane e tulipani (2000). Il modo in cui i personaggi femminili vengono rappresentati in questi due film si distingue rispetto ad altri esempi tratti dalla storia del cinema italiano soprattutto per il modo in cui Soldini tratta i rapporti tra donne, che diventano anche un modo di orientarsi diverso per comprendere se stessi ed il mondo. Tali rapporti si richiamano alla pratica dell’affidamento (o delle relazioni) proposta dalla Libreria delle Donne di Milano.
Section
Articles

Journal Identifiers


eISSN: 2225-7039
print ISSN: 1012-2338